Chinè chiederebbe altri 15 punti di penalizzazione: stavolta per il caso stipendi


Oggi il Corriere svela quelle che sono voci di corridoio dalla FIGC. Sembra che Chinè starebbe per mettere sotto accusa la Juve per il caso sotto inchiesta Prisma, ovvero il caso stipendi.

Se queste voci fossero confermate e dovesse arrivare un’ulteriore squalifica di 15 punti la Juve rischierebbe praticamente di andare in serie B. In questo caso scenderebbe a 8 punti e solo con un gran campionato potrebbe riuscire a salvarsi.

In passato i tifosi non facevano molto caso alle voci di corridoio riportate sui giornali. Ma dopo quanto successo ci si può aspettare di tutto.

Intanto i tifosi si sentono vittime di una sentenza che colpisce la Juve e non fa nulla agli altri club che hanno realizzato ugualmente plusvalenze.

Così i tifosi bianconeri si stanno organizzando sui media e hanno già disdetto in migliaia gli abbonamenti alle paytv.

Un duro colpo per il colosso della tv a pagamento e in seguito per la serie A e i club che da qui ricavano una importantissima entrata.

La vicenda è in continuo divenire e quel che è certo è che probabilmente non finirà qui. nel bene o nel male di certo non mancheranno altri provvedimenti sulla Juventus.

Ma già la squadra ha subito una botta pesantissima che solo in più anni sarebbe ammortizzabile.