Non solo Zielinski e Anguissa: Giuntoli pronto ad accogliere anche due dirigenti del Napoli

Giuntoli
Giuntoli

Cristiano Giuntoli è pronto al doppio colpo di mercato: no, non ci riferiamo a Piotr Zielinski e a Frank Anguissa, due pilastri del centrocampo del Napoli che lo scorso anno ha conquistato lo scudetto, ma a due dirigenti del club partenopeo. Un autentico “sgarbo” quello che il d.s. della Juventus avrebbe in serbo nei confronti del suo ex presidente, Aurelio De Laurentiis, che ha provato ad impedire in tutti i modi la realizzazione del suo sogno, ovvero quello di approdare alla Juve.

Il primo “acquisto” è praticamente certo: Giuseppe Pompilio è il braccio destro di Giuntoli sin dai tempi del Carpi. E’ importante sottolineare due cose: Pompilio non intaccherà la posizione di Manna, peraltro elogiato a più riprese da Giuntoli sin da quando è arrivato alla Continassa, né il suo arrivo è legato alla partenza di Tognozzi, ex capo scouting passato al Granada. Pompilio ha il contratto in scadenza col Napoli e il suo passaggio alla Juventus è stato programmato da tempo.

A proposito di scouting: l’altro colpo, ancora più pesante, potrebbe essere quello di Maurizio Micheli, considerato uno degli artefici del grande mercato del Napoli negli ultimi anni (assieme ovviamente a Giuntoli e a Leonardo Mantovani), grande scopritore di talenti ma messo in discussione da De Laurentiis dopo l’avvio di stagione deludente del Napoli. Arrivare a Micheli è più complicato ma è questo l’obiettivo di Giuntoli, deciso a ricreare, e rinforzare con la struttura già esistente nel club bianconero, la squadra di mercato che ha portato il Napoli a livelli mai visti prima nella sua storia.