Reso noto l’audio del VAR in Inter-Verona: Trefoloni in difficoltà su DAZN

Inter-Verona
Inter-Verona

Continua la lotta a distanza tra Inter e Juventus per contendersi lo scudetto, con i nerazzurri che si trovano ad avere due punti in più in classifica. Sappiamo però anche come questi punti siano arrivati da una vittoria non del tutto meritata contro il Verona, match che a livello arbitrale continua a far scalpore. A tal proposito, durante la trasmissione di DAZN Open Var, è intervenuto l’ex arbitro Matteo Trefoloni, analizzando gli episodi chiave di tale match.

L’attuale responsabile del Settore Tecnico dell’Aia ha confermato quanto detto sino ad oggi sul contatto in aria di rigore del Verona tra Bastoni e Duda, era fallo. Infatti Trefoloni ha fatto notare come Bastoni si disinteressi completamente del pallone e vada dritto sull’uomo, un contatto assolutamente cercato. Bisognava quindi fischiare il fallo in favore del Verona e Trefoloni ha fatto notare come il VAR abbia subito detto all’arbitro di fischiare, ma quest’ultimo ha parlato di furbizia da parte del calciatore del Verona.

In realtà da regolamento, come fatto notare ulteriormente da Trefoloni, quando un difendente si trova a terra e la palla non è più in aria di rigore, come accaduto nell’azione del gol di Frattesi, l’arbitro deve fischiare a prescindere, perché può mantenere in gioco gli avversari. Qui ha sbagliato il VAR a non intervenire e correggere poi l’errore di Fabbri.

La decisione invece corretta è stata quella riguardante il gol del Verona, viziata dal contatto tra il calciatore gialloblu ed Arnautovic, ma qui a detta di Trefoloni entrambi contendono il pallone è un body check e l’arbitro ha fatto bene a lasciar correre. Situazione quindi abbastanza chiara che ha voluto confermare anche Trefoloni, l’errore grave è stato commesso e questo è costato la vittoria dell’Inter contro il Verona.