9 striscioni nerazzurri contro la Juve: da Scudetti rubati a Giocatori dopati

Si è concluso il derby d’italia con la vittoria nerazzurra per uno a zero con autogol di Gatti. Vittoria meritata quantomeno per atteggiamento.

Peccato per la caduta di stile della tifoseria nerazzurra che ha pensato di mostrare ben 9 striscioni con accuse contro la Juve.

E così secondo i nerazzurri la Juve ha commesso diversi reati. Negli striscioni ben 9 accuse, tra cui Scudetti rubati, giocatori dopati, plusvalenze inventate, bilanci, mercati manipolati, dirigenti radiati, ultras non rispettati, arbitri comprati, espulsi dall’europa.

Insomma per la tifoseria nerazzurra la Juve sembra la peccatrice per eccellenza. Chiaramente prima di parlare bisognerebbe fare un pò di autocritica. Forse hanno dimenticato il caso Recoba col passaporto falso per una stagione e mezza e nessun a penalizzazione.

Hanno dimenticato che su calciopoli sono sfuggiti al processo perchè i termini erano scaduti.

Quanto alle plusvalenze, impossibile non riconoscere che le facevano e fanno tutti ma è stata punita solo la Juventus.

I tifosi dell’inter avrebbero fatto meglio a godersi la vittoria in campo piuttosto che tirar fuori argomenti su cui è facile fare uno striscione. Ma la realtà è chiaramente ben diversa da quanto raccontato.

E purtroppo in italia si continua ad assistere nel calcio a una giustizia sportiva che difficilmente è percepita come equa dalle tifoserie.

Solo qualche settimana fa i tifosi della Reggina tiravano in ballo i debiti dell’inter quando la loro squadra per debiti minori è stata retrocessa.