Adani ci va giù pesante con Allegri dopo l’Udinese

Adani
Adani

La sconfitta della Juventus contro l’Udinese ha probabilmente allontanato definitivamente la squadra di Allegri dalla lotta scudetto. Una mazzata che i tifosi non si attendevano, soprattutto dopo il ko rimediato proprio contro l’Inter. Non c’è stata invece alcuna reazione, anzi si è usciti dall’Allianz Stadium con una partita davvero molto brutta e che ha fatto infuriare tantissimi tifosi della Juventus.

Non c’è stata una reazione dopo il gol ricevuto, un secondo tempo soporifero e senza praticamente mai tirare in porta. Un atteggiamento che ha ricordato la vecchia Juventus e che è stato criticato fortemente da Lele Adani. Il telecronista della Rai infatti non è rimasto in silenzio dopo quanto visto in questo match dei bianconeri e non le ha di certo mandate a dire ad Allegri.

Che tra i due non ci sia una grande simpatia è cosa risaputa, ma per Adani è finito il periodo delle scuse, qui è necessario che il tecnico livornese inizi a fare autocritica. Adani ha parlato di rosa, menzionando i calciatori più rappresentativi di questa squadra, quelli che sul mercato hanno un valore maggiore. Bisogna quindi smetterla, a detta del telecronista Rai, di inventare scuse, di parlare di rosa povera, ma piuttosto è importante analizzare realmente le partite.

L’autocritica da parte di Allegri non è mai avvenuta e questo per Adani è inconcepibile soprattutto dopo partite di questo genere. L’Udinese è arrivata a Torino senza i suoi calciatori migliori ed è tornata a casa coi tre punti, a testimonianza di come l’allenatore possa incidere più di tutto su una squadra.

Per Adani quindi Allegri non ha più scuse ed è arrivato il momento di parlare dicendo la verità, senza aggrapparsi costantemente sugli specchi. Tanti tifosi bianconeri non accettano da tempo il lavoro di Allegri, ma il tecnico continua ad essere il punto fermo della società bianconera.