Cassano arriva alla Domenica Sportiva e ne dice quattro ad Allegri

Cassano
Cassano

Siamo abituati ad assistere alle sceneggiate di Antonio Cassano, un ex calciatore che si diletta a parlare di calcio dal suo punto di vista e sempre con il suo solito fare, senza insomma peli sulla lingua. Ne ha dette di tutti i colori anche su Allegri, durante la puntata de La Domenica Sportiva andata in onda proprio dopo il match tra Juventus e Fiorentina. Cassano non è mai stato un grande estimatore di Allegri ed anche questa volta ha avuto parole piuttosto forti nei confronti del tecnico della Juventus.

L’ex calciatore ha ribadito come Allegri debba fare decisamente un passo indietro perché non ha vinto nulla, si ritrova con una rosa che costa fior fior di milioni, ma che non è in grado di fare tre passaggi di fila. La Juve, a detta di Cassano, si ritrova con 17 Nazionali, i calciatori quindi di spicco ci sono, ma il problema è ovviamente l’allenatore che non è in grado di dare un gioco alla squadra.

Ciò che infastidisce maggiormente Cassano è quando Allegri parla di Juventus che può ambire al massimo al quarto posto, questa è solo una scusa, insomma per lui il tecnico sta prendendo in giro tutti. Il problema per Cassano non è quindi la rosa che ha disposizione Allegri, anche perché il Bologna non presenta nomi di prima fascia, ma gioca un ottimo calcio.

L’ex calciatore ha continuato su questo discorso menzionando anche il Milan di Pioli, che tra l’altro ha vinto uno scudetto con una squadra meno attrezzata di quella attuale. Per Cassano c’è un problema in Italia ossia che Allegri è troppo ben voluto e continuando di questo passo il nostro calcio diventerà il peggiore d’Europa. Insomma il tecnico livornese è tutelato dalla stampa e non solo, ma questo è solo dannoso per il calcio italiano. Altro esempio fatto da Cassano è il Napoli dello scorso anno che, vendendo tre titolari, ha fatto una squadra prelevando un calciatore dalla Serie B inglese come Anguissa e rifilando 20 punti alla Juventus.