Rabiot a muso duro sul mondo Juventus spiega i problemi di questi mesi

Rabiot
Rabiot

Il periodo di incertezza in casa Juventus ha senza dubbio creato scompiglio per il finale di stagione della squadra e questo lo si è notato anche dalle parole di Rabiot dopo il match contro la Salernitana. Un pareggio che ha non poco infastidito i tifosi, nonostante sia arrivata l’aritmetica conquista della qualificazione in Champions League. Se dovesse arrivare anche la Coppa Italia, alla fine Allegri avrebbe portato a termine gli obiettivi stagionali, ma il modo non è piaciuto a nessuno.

Rabiot ha ammesso come ci sia molta confusione all’interno dell’ambiente Juventus, tanti calciatori, ma non solo, non sanno quale sarà il loro futuro. Nessuno parla al momento, semplicemente perché bisogna essere concentrati per riuscire a portare a casa un trofeo, quando poi terminerà la stagione si tireranno le somme e si potrà capire qualcosa in più sul futuro di molti, in primis di Allegri. Stando alle parole di Rabiot, fino a quando non verranno raggiunti i vari obiettivi, nessuno parlerà.

C’è massima concentrazione per la finale di Coppa Italia, è un trofeo che la Juventus vuole conquistare a tutti i costi, anche per dare modo di mettere la squadra nelle condizioni migliori in vista della prossima stagione. Sicuramente quest’incertezza sul futuro che riguarda molti calciatori della Juventus non è salutare per la squadra, ma Rabiot ha evidenziato come tutti siano concentrati su quello che bisogna fare.

L’aritmetica conquista della qualificazione in Champions League è arrivata nella serata di ieri, con la vittoria dell’Atalanta sulla Roma e questo già è un obiettivo importante per la Juventus, manca però quello di un trofeo. Sfidare attualmente l’Atalanta non è semplice, è una squadra in forma, ma la Juventus dovrà compattarsi al meglio per dar vita ad una prestazione impeccabile.

Tutti dovranno comportarsi da professionisti, tralasciando i pensieri da fare che riguardano il futuro imminente. Rabiot è orgoglioso di vestire la maglia bianconera, ma ovviamente con il contratto in scadenza a giugno sa che bisognerà riflettere molto sul da farsi.