Spalletti l’aveva detto: il blocco Inter è forte! Mi ricorda quello Juve del 82

Pesante lezione di Calcio inferta dalle furie rosse all’Italia di Spalletti. Le due formazioni sembravano davvero di categoria diversa. Gli attaccanti spagnoli saltavano come birilli i poveri difensori italiani. Persino i tunnel si sprecavano e solo uno straordinario Donnarumma salvava la faccia all’Italia.

Così l’italia si risveglia piccola dopo aver dominato e sognato contro l’Albania. E si sarà risvegliato anche Spalletti che credeva di avere in mano una squadra fortissima. prima dell’inizio di questo Europeo aveva dichiarato che contava sul blocco Inter che vedeva così forte da paragonarlo a quello della Juve che vinse i Mondiali del 82.

Ma ieri Di Marco, Bastoni e company sono sembrati tutt’altro. Poi chiaramente la partita giocata male ci sta e di certo non mancheranno le occasioni per riscattare la brutta prestazione. Di certo contro la Croazia ci vorrà innanzitutto una dose di umiltà che riporti tutti coi piedi per terra. In questa Italia è inutile nasconderlo, non ci sono grandi campioni. La differenza possono farla lo spirito di squadra e di sacrificio.

Anche il tanto osannato Barella non ha praticamente toccato palla così come l’altro centrocampista Giorginho. Ma è inutile fare processi ai singoli quando tutti hanno giocato malissimo, eccetto chiaramente Donnarumma.

Gigio ha salvato la porta con almeno quattro interventi straordinari.