Calafiori ormai è impossibile: Giuntoli vira su Todibo!

todibo

La Juventus sembra aver trovato l’accordo con Jean-Clair Todibo, centrale difensivo del Nizza, per un trasferimento a Torino. Dopo aver definitivamente abbandonato la pista Calafiori, il direttore tecnico Cristiano Giuntoli ha deciso di puntare con determinazione sul giovane talento francese.

Il percorso che lega la Juventus a Todibo passa anche attraverso una connessione familiare e professionale interessante. La squadra bianconera ha recentemente acquisito Khephren Thuram, compagno di squadra di Todibo al Nizza e fratello di Marcus Thuram, attaccante dell’Inter. L’aspirazione di Todibo di emulare Lilian Thuram, icona difensiva del calcio francese e padre di Khephren e Marcus, aggiunge un ulteriore livello di significato al possibile trasferimento.

La scelta di Todibo

Todibo, ex giocatore del Barcellona, è attratto dalla Serie A, vista come “l’università dei difensori”, e crede che confrontarsi con i migliori attaccanti del campionato italiano possa essere un trampolino di lancio per la sua carriera. Il suo desiderio di unirsi alla Juventus è chiaro, tanto da chiedere al suo entourage di aspettare i bianconeri in questa fase cruciale del mercato.

Dopo che il trasferimento al Manchester United è sfumato per questioni regolamentari legate alla proprietà comune di Nizza e United da parte di Ineos, Todibo ha messo nel mirino la Juventus. Un primo passo positivo è stato fatto con l’assenso del giocatore, ora spetta ai dirigenti bianconeri trovare un accordo con il club francese.

Le richieste del Nizza

Il Nizza, consapevole del valore di Todibo, parte da una richiesta di 40 milioni di euro, la stessa cifra che era stata offerta dal Manchester United a fine giugno. Tuttavia, il trasferimento non si è concretizzato a causa delle restrizioni UEFA, poiché entrambe le squadre parteciperanno alla prossima Europa League.

Il Nizza non sembra intenzionato a fare sconti, ma la Juventus spera di chiudere l’affare con una formula di prestito con diritto-obbligo di riscatto. L’alternativa a Todibo resta Jakub Kiwior dell’Arsenal, ma Giuntoli confida nei buoni rapporti con il club della Costa Azzurra per replicare il successo dell’operazione che ha portato Khephren Thuram a Torino per 20 milioni di euro più bonus.

Concorrenza ridotta

Un ulteriore sviluppo positivo per la Juventus è rappresentato dal ritiro del West Ham dalla corsa per Todibo, dopo aver virato su Max Kilman del Wolverhampton. Questo lascia la Juventus in una posizione di vantaggio, con una concorrente in meno da affrontare.