Pazza idea a gennaio per l’attacco!


Juventus_h_partb

Parlando alla Venditti verrebbe da dire “certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano”. C’è stato un periodo in cui l’accostamento era all’ordine del giorno, tutti i giornali associavano il suo nome alla Juventus, sembrava un matrimonio destinato a compiersi. Diciamocelo, sembrava proprio un pallino fisso.

Anche perché Beppe Marotta conosce molto bene il calciatore in questione, bomber della Sampdoria ai tempi del suo ruolo di direttore generale a Genova. Se non si fosse capito, stiamo parlando di Giampaolo Pazzini. Certi amori ritornano e sembrerebbe questo il caso. L’attaccante rossonero è appena rientrato dopo l’infortunio della scorsa primavera, che non gli ha permesso di giocare nemmeno un minuto di questa stagione. E allora Pazzini-Juve, Juve-Pazzini, riniziano gli accostamenti. La Juventus ha fatto intendere in questo ultimo periodo, anche per voce stessa di Conte, di non avere in mente nessuna cessione e nessun movimento per il mercato invernale ma, come aveva detto il mister bianconero, non si tratterranno di forza a Torino i calciatori scontenti, qualora dovessero esserci. Forse, però, sotto sotto si pensa ad un ricambio di forze, un ricambio di attaccanti. E torna di moda Pazzini, torna di moda il vecchio pallino. La Juve avrebbe adocchiato, tra gli altri, anche lui, ma sarà molto difficile sottrarlo al Milan, soprattutto perché è una forza fresca, gode della stima di Allegri e Matri non è riuscito ad ingranare. Dopo tempo e tanti altri matrimoni sbocciati in questi anni, questo di matrimonio, tra la Juve e Pazzini, s’ha o non s’ha da fare?