Sotto a chi tocca! Lazio-Juventus


Torna l’appuntamento settimanale con la rubrica “Sotto a chi tocca!” curata da JM e dedicata alla presentazione delle partite della Juventus. Questa settimana i bianconeri saranno impegnati all’Olimpico contro la Lazio, dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia per mano della Roma.

PRECEDENTI– Lazio e Juventus si sono già affrontate  a Roma in campionato ben 69 volte, con 28 vittorie bianconere, 17 pareggi e 24 vittorie biancocelesti; in questi 69 precedenti sono state state segnate 180 reti, con la Juventus in leggero vantaggio viste le sue 93 segnature contro le 87 della Lazio e i risultati più ricorrenti all’Olimpico sono lo 0-0 o la vittoria esterna per 1-0 per la Juventus. L’ultimo precedente allo stadio Olimpico risale alla sfida di Supercoppa Italiana, vinta dalla Juventus per 4-0 grazie ai gol di Vidal, Chiellini, Lichtsteiner e al primo gol ufficiale in maglia bianconera di Carlos Tevez. In campionato invece, nelle ultime quattro sfide, la Lazio è sempre uscita sconfitta senza mai segnare.

SITUAZIONE LAZIO– La compagine biancoceleste arriva a questa sfida col morale alle stelle perché con l’arrivo di Reja la squadra è imbattuta con due vittorie e un pareggio e viene dall’esaltante rimonta al Friuli contro l’Udinese, risolta dal gol capolavoro di Hernanes al novantesimo. La Lazio si presenterà all’Olimpico con un 3-4-2-1 con la sorpresa Berisha in porta, Biava, Cana (al posto dell’infortunato Radu) e Dias a formare il reparto difensivo, Cavanda e Konko sulle fasce con Biglia e Ledesma in mezzo al campo; davanti agiranno Hernanes e Candreva alle spalle di Klose.

SITUAZIONE JUVENTUS– La Juventus è reduce dalla sconfitta in Coppa Italia con la Roma ma in campionato è un autentico rullo compressore e viene da 12 vittorie consecutive con 34 gol segnati e solo 4 gol subiti. Gli unici indisponibili in casa Juve sono Chiellini (squalificato) e Vucinic che questa settimana si è allenato con la squadra solo nella seduta di ieri e che non è quindi stato convocato da Antonio Conte. L’allenatore bianconero non ha concesso la tradizionale conferenza stampa pre-partita perché non ha gradito come i media hanno manipolato alcune sue dichiarazioni sulle poche manovre di mercato della dirigenza juventina. Per quanto riguarda la formazione, Conte tornerà ad utilizzare i titolarissimi a partire da Gigi Buffon tra i pali. In difesa Ogbonna sostituirà Chiellini sul centro-sinistra, con Bonucci al centro e Barzagli a destra. A centrocampo ritornano Lichtsteiner e Asamoah sulle fasce mentre a centrocampo Marchisio sembra favorito su Pirlo, ancora un po’ fuori condizione, per giocare davanti alla difesa con Vidal e Pogba ai suoi lati. Davanti ci saranno gli intoccabili Tevez e Llorente.

ATTENZIONE A…– La Juventus arriva a giocare all’Olimpico contro la Lazio nel miglior momento per la squadra di Edy Reja che sembra aver trovato l’equilibrio che si era perso negli ultimi tempi con Petkovic. La squadra subisce meno gol e attualmente la Lazio è la terza miglior difesa casalinga con otto reti subite, subito dietro a Roma e Juventus. La squadra di Antonio Conte cercherà immediatamente di prendere in mano la partita e la Lazio potrà colpire in contropiede, dove Candreva ed Hernanes sono due specialisti. Se la Juventus riuscirà a sbloccare presto la partita, le sarà più semplice gestirla e raggiungere così la tredicesima vittoria consecutiva in campionato.