L’Inter può festeggiare: la decisione sulle porte chiuse allo Stadium


Sembra davvero una barzelletta dover giocare senza il proprio pubblico proprio contro l’Inter di proprietà cinese per colpa del coronavirus, anch’esso made in Cina!! Ma è realtà! Sono arrivate le dichiarazioni del presidente della Federcalcio Gravina e la conferma del ministro dello Sport Spadafora.  Solo alcune  alcune partite del 26° turno della Serie A si disputeranno a porte chiuse per l’emergenza e fra queste c’è proprio la partita forse più importante che permette all’Inter di andare a Torino a giocare senza i tifosi dello Stadium vera arma vincente degli ultimi anni..

Ecco le partite che si disputeranno a porte chiuse sono le seguenti:

Udinese-Fiorentina (sabato 29 febbraio, ore 18);

Milan-Genoa (domenica 1° marzo, ore 12.30);

Parma-Spal (domenica 1° marzo, ore 15)

Sassuolo-Brescia (domenica 1° marzo, ore 15)

Juventus-Inter (domenica 1° marzo, ore 20.45)

Per i tifosi dell’Inter la decisione ci sta per la salute pubblica ma per il popolo bianconero è una palese ingiustizia che falsa il campionato togliendo il vantaggio di giocare in casa di fronte aun pubblico spettacolare e permettendo all’Inter di avvantaggiarsi di un favore non certo da poco.