Conte: “Stiamo facendo la storia, vincere lo Scudetto sarà un’opera d’arte”


Conte ormai sicuro di avere in tasca lo Scudetto si è lasciato andare alla autoglorificazione. Ha dichiarato che vincere lo Scudetto è un’opera d’arte e che stanno scrivendo la storia.

E a questo punto ci chiediamo se per uno Scudetto ogni 10 anni tutta questa gloria, cosa avrebbe dovuto dire in 9 anni la Juve.

Ecco le parole di Conte:

Sul Crotone:

Stiamo facendo la storia ma occhio al Crotone

VITTORIA SULLA JUVE – «Ci sono stati diversi punti chiave che hanno accresciuto l’autostima della squadra. Anche quando inseguivamo, nel momento del sorpasso tutto è cambiato. In quel momento, o vieni risucchiato dalla pressione, oppure ti stabilizzi e diventi padrone del tuo destino. Vincere sarebbe un’opera d’arte».

VIDAL – «Ha avuto un contrattempo: quando si è operato, la zona è andata in sovraccarico dando origine a un edema. Sta lavorando a parte, non è disponibile, sarebbe bello rientrasse per questo finale di stagione. Tutti meritano di viverlo».

ATTESA SCUDETTO – «Quando ti avvicini a un traguardo, l’attesa va gestita per te e per il gruppo, oltre che per i tifosi. Non è facile, sappiamo che chi è in Pinetina sa che sta per compiersi qualcosa di straordinario».

L’attesa diventa qualcosa che devi gestire per te e per tutto l’ambiente, quindi non è facile. Noi stiamo gestendo alla giusta maniera. Tutti sappiamo che stiamo facendo qualcosa di straordinario. Il mio obiettivo è portare il mio bagaglio e quello in cui credo nei club dove vado. Portare tutti al limite e credo che questo sia il percorso da seguire se si vuole essere vincenti. Questo ho fatto anche all’Inter per ridare giusto merito a questa storia e qui ho trovato chi ha voluto seguirmi. Anche se non vinci lo scudetto l’Inter ha ritrovato credibilità nazionale ed internazionale con la finale di Europa League che credo sia stata sottovalutata lo scorso anno”.