Bonolis attacca la Juve: pesanti parole sulla famiglia Agnelli


Bonolis ancora una volta ha esternato la sua antipatia per la rivale Juventus e stavolta se l’è presa con la famiglia Agnelli che ha definito una dinastia che da anni vuole decidere cosa è giusto e cosa è sbagliato. Il suo riferimento è alle parole di Agnelli che ha promesso di non arrendersi nella lotta per avere riconosciuti gli Scudetti tolti da calciopoli. Bonolis non accetta che gli Juventini si sentano defraudati per Scudetti vinti sul campo. E forse dovrebbe preferire di non avere in bacheca quello che viene definito come lo Scudetto di Cartone perchè tolto alla Juve.

Ecco le parole dell’interista Bonolis:

Ci sono delle dinastie in Italia abituate a decidere loro cosa è giusto e cosa è sbagliato… Meglio se ci fermiamo qui»

 

Poi sulla possibilità di porre fine al dominio Juve:

C’era già l’anno scorso. Ci siamo mangiati il capitale nel periodo post natalizio, ma si poteva anche provare ad affrontare la corazzata Juve, che probabilmente, vista forse la non alchimia con Sarri, affrontava il campionato con minore entusiasmo. La scorsa stagione siamo stati falcidiati dagli infortuni, soprattutto a centrocampo, e tutto è diventato più complicato. Parlandone ore, posso dire: certo, perché non provarci? Può farlo l’Inter, come la Juve, l’Atalanta, la Roma, la Lazio. Anche lo stesso Milan. Dipende da tante cose. E’ difficile. L’anno scorso avevamo iniziato bene, poi è saltato il banco. Quest’anno le premesse ci sono tutte».