Dybala e Kulusevski in panchina: formazione più equilibrata col Cagliari

during the Serie A match between Juventus and UC Sampdoria at on September 20, 2020 in Turin, Italy.

La Juve riparte dopo la sosta Nazionali affrontando il Cagliari, una squadra che ha come punto forte il suo attacco. Con Joap Pedro e Simeone la squadra di Di Francesco ha segnato ben 13 reti nelle ultime 5 partite. E la Juve in questo inizio di campionato ha subito sei reti in 5 gare, per cui Pirlo sceglie una formazione più equilibrata rinforzando il centrocampo e rinunciando a due giocatori più volti all’attacco come Kulusevski e Dybala.

Pirlo schiererà un 4 4 2 che poi in fase offensiva sin trasforma grazie agli inserimenti da dietro.

In porta ci sarà Szczesny che però in Nazionale ha visto la panchina. La grande novità è il ritorno al centro della difesa dopo quattro mesi e mezzo di stop del giovane De Ligt, con lui al centro un altro “ragazzino” Demiral, i due insieme fanno 43 anni.

A sinistra a dar loro ma forte sarà il ritrovato Danilo che sta facendo bene da centrale di sinistra. Sulla destra ci sarà Cuadrado che ha licenza di attaccare anche perchè davanti a lui troverà McKennie che può dargli copertura e con cui può alternare gli inserimenti. il texano è un falso trequartista che deve al contempo inserirsi e dare una mano a centrocampo.

Centrocampo che vede i due centrali Rabiot e Arthur reduci dalle Nazionali in cui hanno fatto molto bene. In panchina dovrebbe esserci Bentancur al centro di polemiche a causa del covid che ha contagiato ben 15 giocatori della sua Nazionale. Il Cagliari ha preferito non convocare Nandez in una situazione simile a rischio covid mentre la Juve ha fatto allenare l’uruguaiano da solo e sta ripetendo i tamponi, di esito finora negativo, per poterlo utilizzare.

Sempre a centrocampo sulla sinistra ha recuperato Chiesa che ha dovuto saltare la Nazionale per l’infortunio muscolare.

Davanti tocca alla coppia di intoccabili Morata Ronaldo che cercheranno di aumentare il loro feeling di coppia se ce ne fosse bisogno, dato che i due hanno segnato il 67% dei gol della Juve.

                                                                                        Danilo De Ligt Demiral Cuadrado

                                                                                          Chiesa Arthur Rabiot McKennie

                                                                                                        Ronaldo Morata