Donnarumma va al Psg per una cifra folle: tifosi Juve amareggiati per l’occasione persa


E’ ormai praticamente fatta per Donnarumma al PSG. Il Presidente del Calcio del popolo verserà al portierone italiano 12 milioni l’anno per 5 anni e una commissione di 20 milioni allo strapagato Raiola. Un piano da 80 milioni.

Ma dietro queste cifre si potrebbe anche leggere un affare perso. Donnarumma vien preso a parametro zero e potrebbe essere rivenduto fra un paio di anni con una grande plusvalenza.

Poi c’è il merito sul campo, al momento è il più forte portiere italiano ed è giovanissimo e con grandi margini di miglioramento.

I tifosi della Juve son rimasti delusi perchè speravano di continuare la tradizione mettendo in porta il Nazionale azzurro e assicurandosi tanti importanti gol in meno.

Il polacco non da le stesse garanzie, alterna belle parate a blackout. Col Porto ha regalato due gol agli avversari precludendo la qualificazione Champions. Non esce un centimetro dalla linea di porta e non è carismatico.

Eppure a febbraio ha ricevuto il rinnovo dalla Juve a 7,5 milioni l’anno, neanche tanto lontano dallo stipendio di Donnarumma.

Insomma è davvero molto lontano dagli standard a cui erano abituati gli Juventini con Buffon.

Szczesny, che in campo parla poco è invece intervenuto dal ritiro della Polonia annunciando felice che resterà al 100% alla Juventus. Ha parlato con la Società che lo ha tranquillizzato.

Intanto il PSg ha messo sul piatto troppi soldi per Donnarumma; ma in effetti prendere il giovane portiere della Nazionale a parametro zero è un’occasione ghiotta per tutti figuriamoci per un multimiliardario.

E naturalmente sarebbe stato uno scandalo se la Juve lo avesse pagato 10 milioni l’anno mentre è normale che il PSG possa dargliene 12, oltre i 20 di commissione a Raiola. La squadra di Al Khelaifi non cederà Navas che si giocherà il posto con Donnarumma; così solo per i portieri paga 22 milioni l’anno di stipendi, Il Calcio del popolo.