Dybala spostato a falso nueve: Allegri cambia i ruoli agli offensivi e rivoluziona l’attacco


Se Cherubini è nell’immobilismo totale, zero acquisti, zero cessioni, Allegri è un vulcano e sta già provando i nuovi ruoli che trasformeranno la squadra rispetto alla scorsa stagione.

Questa è la settimana che dovrebbe portare in bianconero Locatelli accendendo la luce a centrocampo. Ma in avanti i giocatori dovrebbero restare più o meno gli stessi della scorsa stagione.

Allegri ha però idee completamente diverse da Pirlo. A cominciare da Dybala. Il Maestro lo schierava come punta rispolverando i tempi del Palermo. Allegri ritiene che Dybala non abbia il fisico per giocare sotto marcatura e lo arretrerà a falso nueve. Paulo giocherà da sottopunta dietro alla coppia Ronaldo Morata. Giocherà al centro e non partendo da destra.

Importante diventerà il ruolo degli esterni offensivi. Lo scorso anno Cuadrado nonostante fosse il miglior assistmen della squadra veniva schierato a terzino destro per coprire l’assenza di Danilo. Anche quest’ultimo spostato dappertutto, terzino sinistro, centrale destro o sinistro e persino centrocampista.

Per Allegri Cuadrado giocherà alto per sfruttare le sue capacità tecniche. E se dovesse mancare Danilo sarà De Sciglio a sostituirlo.

Anche Bernardeschi qualora restasse verrà impiegato in fase offensiva e non più a terzino o a tutta fascia come con Pirlo.

Con Pirlo, Kulusevsky ricopriva il ruolo di quarta punta ma per Allegri tornerà sulla fascia per sfruttare le sue doti fisiche diventando un’alternativa per Cuadrado e Chiesa.

Tutta da scoprire la posizione di Mckennie di cui Allegri sembra già innamorato. Chiaro che dovrà essere sfruttato come recupera palloni ma Max gli ha già gridato che dovrà segnare almeno 10 gol. Dovrà fare quindi l’incursore e farsi trovare in area il più possibile anche per sfruttare la sua abilità aerea.