Bonucci duro: “Dobbiamo ritrovare lo spirito che c’era prima di Ronaldo”


Bonucci ha rilasciato diverse dichiarazioni e in particolare ha parlato di questa fase della Juve.

A suo dire questa Juve deve ritrovare lo spirito perso con l’arrivo di Cristiano Ronaldo. Ma può un giocatore per quanto carismatico influenzare così una squadra?

In effetti CR7 spesso monopolizza l’attenzioni e la stessa squadra come afferma Bonucci tende a giocare per lui.

Chiaro che Ronaldo non si discute e che è uno dei giocatori più forti di ogni tempo. Diverso è poter affermare con certezza che sia un uomo squadra.

Anche negli anni alla Juve diversi sono stati gli episodi che gli stessi tifosi non hanno gradito.

Basti ricordare la scenata che fece lasciando lo Stadio quando Sarri osò sostituirlo.

Mentre altre volte al contrario era lui a decidere di non scendere in campo ma non partiva nemmeno con la squadra e rimaneva a casa.

Insomma tutti atteggiamenti, un pò da prima donna, che probabilmente influivano sulla voglia di soffrire dei compagni.

E Bonucci appunto ha dichiarato che bisogna ritrovare il gusto per la fatica.

Ecco la sua frase su Ronaldo.

“Ronaldo ha fatto una scelta che abbiamo rispettato. L’anno scorso la squadra giocava per lui, adesso il gruppo deve ritrovare quello spirito Juve che c’era prima del suo arrivo. Dobbiamo ritrovare il gusto per la fatica”

A proposito del gusto di faticare, certo un allenatore non poteva chiedere a CR7 di sacrificarsi a correre per lottare nella ripresa del pallone. In questo modo è chiaro però che è anche difficile chiederlo agli altri.