Guaio Alex Sandro: via Pellegrini e Juve spiazzata


Nel calcio moderno l’importanza dei terzini è imprescindibile. Non si devono occupare solo della fase difensiva ma coi giusti inserimenti diventano spine nel fianco avversario e rifornitori di assist e cross per gli attaccanti.

Purtroppo il terzino Alex Sandro, da due e stagioni a questa parte non è nulla di tutto ciò. Arriva stancamente sulla tre quarti ma poi non è in grado di saltare un uomo e così si libera della palla con il solito inutile retropassaggio.

La Juve avrebbe desiderato un bel colpo proprio sulla sinistra ma arrivano brutte notizie dal mercato. Nessuna squadra vuole il brasiliano. E il motivo è molto semplice, dato che a parte le scarse prestazioni guadagna 6 milioni netti l’anno. Praticamente quello che l’Inter darà a Dybala. Quale squadra potrebbe mai chiederlo??

Così Sandro resterà alla Juve e sarà Pellegrini a essere ceduto per liberare un posto per qualche nuovo arrivo. Ma niente di eclatante dato che la Juve non si svenerà per un altro terzino sinistro avendo 6 milioni da pagare per Sandro. Il brasiliano è praticamente diventato un secondo Khedira. Nessuno gli chiede di fare le sgroppate di Theo Hernandez ma quantomeno di mettere anche un solo cross a partita senza bloccare ogni azione ritornando indietro.

Per non parlare delle amnesie devastanti che ha, una su tutte lo stop di petto per Sanchez in Supercoppa.

Persino i tifosi si sono stancati del giocatore che tutto sembra fuorchè un brasiliano. Ma senza validi terzini i sogni della Juve si ridimensionano parecchio. Al momento, a parte Danilo e con Pellegrini in partenza, c’è il rinnovo di De Sciglio e l’invendibile Sandro.