Rabiot si tradisce: praticamente confessa l’addio alla Juventus


Rabiot sta attraversando il miglior periodo di forma da quando è alla Juventus. In realtà nelle scorse stagioni è sempre stato impiegato dagli allenatori bianconeri e non si è risparmiato nel lavoro sporco di recupera palloni.

Ma quest’anno qualcosa è cambiato e ha iniziato finalmente a dare il suo contributo in zona gol. Sono ben 5 reti le segnate già a novembre, cosa che non era mai successa nelle scorse stagioni.

E dire che quest’estete la Juve gli aveva già detto addio per lasciarlo andare al Manchester. Ma ora le cose stanno cambiando e Allegri e Dirigenti sarebbero anche pronti a trattare il rinnovo.

Il problema è che a quanto appare adesso è Rabiot che non ha tanta voglia di restare. Lo ha praticamente confessato in conferenza stampa dichiarando che “il Mondiale è l’occasione che lo può aiutare per il futuro dato che è il suo ultimo anno di contratto alla Juve.”

Chiaro che nella sua testa come in quella della madre c’è l’idea di mettersi in mostra per trovare un’altra squadra, soprattutto una quadra pronta ad aumentargli quello stipendio da 7 milioni di euro.

Non c’è un altro senso alle sue parole dato che la Juve dopo tre anni lo conosce molto bene e non ha bisogno di vederlo in Nazionale per sapere se prolungare o meno.

Si vede che Veronique vuol trovare l’offerta più lucrativa anche perchè Rabiot è sulla soglia dei 28 anni e deve puntare all’ultimo ricchissimo triennale.