VIDEO – La Juve paga la clausola per Strootman? Simulatore e provocatore, non ha lo stile bianconero


Nelle ultime ore sta circolando una voce, proveniente dal periodico olandese “Algemeen Dagblad”, secondo cui la Juventus sarebbe pronta a pagare una clausola rescissoria di 45 milioni di euro per portare Kevin Strootman a Torino. Diciamolo subito, per evitare equivoci: al di là delle smentite del club bianconero, tale clausola (che comunque dovrebbe essere superiore alla cifra di cui sopra) esiste ma solo per una finestra temporale ben precisa per dare poi possibilità alla Roma di cercare un eventuale sostituto. Insomma, ad agosto questa clausola non è valida.
Fa però sorridere il fatto che sul web è subito circolata una voce ancora più bizzarra: Strootman avrebbe rifiutato in modo secco l’eventuale trasferimento alla Juventus.

Ora, diciamocela tutta. Il valore del giocatore in sé non è messo in discussione (anche se, francamente, a quei prezzi in giro per l’Europa si trovano tanti centrocampisti migliori dell’olandese), ma Strootman non sarebbe mai un obiettivo della Juve. Il motivo? Non ha lo stile necessario a vestire questa maglia.
Delle sue stagioni in Italia, oltre al grave infortunio che l’ha tenuto a lungo lontano dai campi di gioco, si ricordano soprattutto episodi grotteschi (la simulazione nel derby di ritorno di quest’anno contro la Lazio è leggendaria) e provocazioni davvero di bassa lega (lo sputo alla Curva B del San Paolo, l’acqua gettata in faccia a Cataldi sempre durante un derby, o anche il gestaccio a un tifoso della Juventus presente allo Stadium).
Siete davvero convinti che Strootman rifiuterebbe la Juve o è la Juve a rifiutare Strootman?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*