Pjanic è una sentenza, altro gol del bosniaco e Juve avanti col Bologna

pjanic

E’ ancora Miralem Pjanic a togliere le castagne dal fuoco alla Juventus: il bosniaco, autore già di un grande inizio di stagione impreziosito da gol fondamentali per la classifica bianconera, è tornato ad essere decisivo con la rete del 2-1 siglata al Bologna. Il primo tempo contro i felsinei, nonostante il vantaggio iniziale realizzato da Cristiano Ronaldo, si era chiuso sull’1-1 per effetto del gol di Danilo, molto bello. Non un grosso problema per i ragazzi di Sarri che, come spesso accade in queste situazioni, hanno cominciato la ripresa su ritmi altissimi subito schiacciando il Bologna nella propria area di rigore.

La Juventus, che stasera vede tra i pali Buffon, ha subito creato un paio di occasioni potenzialmente molto pericolose: Higuain sta confermando anche stasera di essere in un momento davvero positivo, al di là dei gol segnati. L’argentino e Bernardeschi combinano bene con Ronaldo e col resto della squadra, senza dimenticare anche un bel numero di Rabiot che ha portato ad una conclusione del “Berna” alta.

Poco dopo il 50′, arriva il gol di Pjanic per il 2-1: pressing asfissiante degli attaccanti bianconeri (in particolare di Higuain) dopo una palla persa, la confusione nel disimpegno del Bologna è tanta e arriva un retropassaggio azzardato di Soriano. Il rimpallo favorisce Pjanic che, appena dentro l’area di rigore, infila Skorupski con una bella conclusione di prima intenzione che s’infila nell’angolo in basso a destra del portiere polacco. Gol meritato e Juve ora padrone assoluta del match: i tre punti sono sempre più vicini come il provvisorio +4 in classifica sull’Inter.