Moratti deride la Juve per il Leone: e per le Champions, paragone con l’Inter


E’ incredibile sentire Moratti criticare la Juve perchè è stata eliminata dal Lione e perchè da anni non vince la Champions. Mai Agnelli si permetterebbe di andare a mandare queste frecciate a un’altra società. Ma a quanto pare i nerazzurri non potendo vivere di proprie vittorie preferiscono sempre parlare o meglio sparlare di Juve.

Stavolta Moratti si è superato ironizzando sull’uscita dalla Champions col Lione e addirittura paragonando la Juve all’Inter come se fossero sullo stesso livello. Peccato che da 10 anni l’Inter non si vede da nessuna parte al contrario della Juve sempre prima in Italia e con finali in Champions.

Ma loro non fanno che parlare di juve come se fossero allo stesso livello.

Vinsero il triplete dopo aver demolito la Juve con la storia di calciopoli da cui uscirono senza pagare grazie a un’assurda prescrizione. E tutti ricordano gli scandalosi errori arbitrali con cui vinsero la Coppa con gol annullati, rigori contro non dati.

Ma di questo non ne parlano, come non risconoscono alla Juve di essere risorta dopo il bel complotto sulle intercettazioni. E ancora oggi non vivono che di partite perse della Juve. si paragonano a lei non ricordando che sono in Europa league perchè eliminati già a dicembre dalla Champions.

Insomma altro che trave negli occhi qua siamo alla cecità.

e poi c’è uno stile differente che non potranno mai raggiungere visto che mai si sente un nostro presidente perder tempo a colpire le altre squadre.

Ecco le parole di Moratti:

«La Juve? Beh, un conto è essere eliminati dal Psg, altra cosa andare a casa contro la settima classificata del campionato francese. Onestamente, non c’è paragone. Io non ho consigli da dare. All’Inter per rivincere la Champions aspettammo 45 anni, la Juve è alle soglie delle nozze d’argento con il digiuno, magari fa prima di noi…».