A 18 anni esordisce in Champions: ma a gennaio può firmare per un altro club


Radu Ragusin, un nome che già da un paio di mesi gira in ambiente Juve e ieri i tifosi bianconeri lo hanno conosciuto persino in campo. Ha solo 18 anni e ieri ha fatto il suo esordio in Juve e addirittura in Champions.

Radu è un ragazzo semplice, dicono di lui che assorbe come una spugna tutto ciò che gli viene insegnato. E’ alto m. 1,91 e per questo già si sprecano i paragoni col colosso della difesa olandese Van Dijk. Ma Radu è un ragazzo semplice, da quando si è trasferito a Torino vive con la madre e la sorella.

E ha già fatto innamorare di sè Pirlo che non lo ha più mollato all’under 23 ma lo fa allenare costantemente in prima squadra.

Ieri al minuto 68 ha sostituto lo sfortunato Demiral, non ha sbagliato nulla ma è sembrato abbastanza ingessato: ma chi non lo sarebbe al suo esordio a 18 anni in Champions? E nell’under 23 e serie C ha già dimostrato di spadroneggiare.

Ma il contratto di Dragusin scade a giugno e questo significa che fra meno di un mese può già trattare con altre squadre. E dopo che la Juve lo ha messo in vetrina non mancheranno le pretendenti.

Naturalmente se la Juve lo ha già schierato in prima squadra dovrebbe avere tutta l’intenzione di tenerlo. Certo è davvero molto giovane ma la Juve ha già fatto troppi errori con i giovani talenti in casa, basti pensare a Coman e Kean.

Così a De Ligt classe 1999, Demiral classe 1998 si aggiungerebbe Dragusin classe 2001 e la Juve, per chi crede nei segni nel destino, potrebbe costruire la sua nuova difesa DDD. E a proposito di D, bisogna fare i complimenti anche a Danilo che quest’anno sta mantenendo un rendimento alto.

Ecco il Video:

Link 1