La clamorosa ipotesi Gattuso prende sempre più forma…


Restano due partite, alla Juventus e ad Andrea Pirlo, per rendere meno amara questa complicata stagione. Con l’Atalanta, in finale di Coppa Italia, ci sarà la possibilità di rimpinguare la bacheca col secondo trofeo stagionale; col Bologna, per l’ultima di campionato, bisognerà vincere e sperare in uno scivolone di Milan o Napoli per afferrare in extremis un posto in Champions League.

Di certo, o quasi, c’è solo l’addio a Pirlo a fine stagione. Poche, pochissime, le possibilità di rivedere il “maestro” alla guida della Juventus ad agosto, anche in caso di Coppa Italia vinta e posto in Champions conquistato. Da settimane, d’altronde, i rumors sulla successione impazzano: Allegri e Zidane sono i “favoriti”, Simone Inzaghi il piano B. Ma sullo sfondo prende sempre più corpo un’ipotesi che intriga, e molto, anche i tifosi bianconeri.

Parliamo di Rino Gattuso, atteso a sua volta dall’ultimo match da allenatore del Napoli: vincendo domenica, al Maradona contro il Verona, avrà conquistato la qualificazione in Champions League e chiuso una rimonta impressionante, partita in un momento complicatissimo e in cui il suo esonero era dato per scontato. Gattuso ha stretto i denti, ha creduto nel valore del suo lavoro e, con ogni probabilità, se ne andrà dalla città partenopea da “quasi” vincitore, omaggiando il presidente De Laurentiis di un cadeau da 50 milioni di euro (minimo), ovvero i soldi garantiti dalla presenza in Champions. Nonostante un rapporto crollato nel gennaio scorso quando il Napoli sembrava alla deriva.

Di Gattuso alla Juventus se n’era già parlato qualche settimana fa ma sembrava una semplice boutade. Oggi è ‘Tuttosport’ a riproporre l’indiscrezione aggiungendo anche che il tecnico calabrese non rappresenterebbe affatto un “piano B” per la Juventus, anzi. Il lavoro svolto a Napoli è sotto gli occhi di tutti, la Fiorentina ha provato a giocare d’anticipo e Commisso avrebbe già strappato un mezzo sì per un biennale da due milioni di euro netti a stagione. Una chiamata della Juventus, però, ribalterebbe tutto: un uomo del carisma di Gattuso forse è proprio quello che serve allo spogliatoio della Juventus.