Ceferin: “La nave in tempesta ha un gran Capitano Al Khelaifi, il vecchio è scappato”


Continuano le stoccate di Ceferin ad Agnelli con la metafora di una nave in tempesta guidata dal grande Capitano Al Khelaifi dopo che Agnelli, il vecchio Capitano  ha abbandonato la nave.

Chiaro che Ceferin è ancora in guerra aperta con Agnelli e i fautori della Superlega. Dall’altra parte ha trovato un comodissimo partner nel ricchissimo Al Khelaifi. Mondiali in Qatar e Champions, tutto s’intreccia bene per i due quasi soci.

Intanto il PSG ha potuto comprare di tutto di più con una sospensione casuale del fair play finanziario.

E sostengono di difendere il calcio del popolo.

Ma in realtà mai si è sentita la percezione di un Calcio così tanto politicizzato e lontano dalla pulizia dello Sport.

E’ mai possibile che la massima istituzione del calcio possa esprimersi in questi termini e in maniera ricorrente?

Ecco le dichiarazioni di Ceferin:

Quando si attraversa una tempesta è necessario avere un buon capitano e l’ECA ha un buon capitano, il suo presidente, che ha preso il comando quando il vecchio capitano è scappato dalla nave. Il futuro è sicuramente luminoso. Mentre i tre club ribelli sprecano energie, noi andiamo avanti e concentriamo tutte le energie sulla costruzione di un futuro migliore per il calcio europeo, insieme”.