Allegri sincero: “Abbiamo giocato male ma abbiamo vinto”


La Juve è prima nel girone Champions con 9 punti pieni ma a quanto pare una parte dei tifosi e soprattutto i giornalisti non sono contenti. L’autocritica in verità l’ha fatta lo stesso Allegri a fine partita.

Il Mister ha dichiarato che è vero che la Juve ha vinto ma ha giocato male. In effetti ieri la Juve ha mantenuto la padronanza del gioco ma non riusciva a creare pericoli. Il portiere dello Zenit è stato impegnato solo nel secondo tempo con due occasioni sprecate da Mckennie una conclusione sbilenca da fuori da Morata. poi l’invenzione di Kulusevski su assist di de Sciglio che sembra cominciare a prenderci gusto.

Anche dietro qualche svarione di troppo, con una scivolata di Bernardeschi, un retropassaggio a vuoto di Bentancur e un fallo finale di Ramsey che ha fatto impazzire Allegri andato via prima del triplice fischio.

Ma questa Juve fino a qualche settimana fa non sembrava nemmeno in grado di centrare il quarto posto. Sembrava la continuazione della squadra dello scorso anno, distratta, svogliata, senza anima.

Qualcosa è cambiato e non solo nei risultati. I giocatori in campo danno l’anima, corrono e lottano su tutti i palloni senza risparmiarsi. Giocatori che sembravano finiti come Berna o De Sciglio hanno ripreso a pedalare e aiutare concretamente la squadra.

Poi ricordiamo che è una squadra che ha perso Ronaldo e non ha Dybala e quindi forse le critiche sono anche esagerate. E per intenderci si parla tanto di Atalanta dal dna europeo dal gioco spumeggiante ma poi dopo essere passata in vantaggio per due a zero ha perso. E niente punti.