Marelli sul rigore alla Juve: “Il fallo c’è ma il Var non doveva darlo, troppi rigori in Italia”


Marelli, ex arbitro è il commentatore degli episodi arbitrali per Dazn. Nel post Inter ha dato un’interpretazione controcorrente su quello che per tutti era un rigore netto.

In diretta ha spiegato che sul penalty alla Juve si discuterà molto. Per lui il contatto c’è e quindi il rigore c’è ma l’arbitro aveva detto di continuare e il “Var non è una moviola quindi non doveva intervenire.”

Un’interpretazione alquanto strana di un regolamento che come dice Cesari ordina al Var di intervenire quando in area c’è un episodio che sfugge all’arbitro.

Per intenderci se il fallo fosse avvenuto fuori area, il Var non avrebbe potuto intervenire.

Ma l’interpretazione di Marelli viene demolita dal fatto che la decisione ultima è stata sempre dell’arbitro in campo. Mariani ha potuto vedere al monitor da una buona angolazione  e con calma quello che gli era sfuggito.

E’ stato lo stesso Mariani a fischiare il penalty non l’arbitro al Var.

Per molti tifosi bianconeri sembra l’ennesima polemica per ogni episodio che favorisce la Juventus. Nemmeno difronte  a un penalty netto si riesce a non creare discussioni.

Poi c’è un discorso più generale, che di certo non riguarda la Juve ma tutto il Calcio, ovvero che i rigori che una volta venivano dati per episodi gravi. Oggi vengono attribuiti per qualsiasi contatto anche minimo in area o per qualsiasi tocco di mano con braccio non attaccato al corpo.

Marelli ha anche spiegato:

“Mariani aveva già giudicato in campo, bisogna trovare un modo per diminuire i rigori. Un contatto c’è ma niente di che”.

Marelli preferirebbe che si dessero rigori per falli più determinanti, aggiungendo che anche il rigore dato a Dzeko la settimana prima non era da assegnare. Naturalmente sarebbe ancora più difficile fissare il discrimine fra un fallo rilevante e uno non così importante. Ci sarebbe ancora più discrezionalità e a quel punto verrebbe chiesto un regolamento più oggettivo.

Questo può piacere o meno ma il regolamento è chiaro.