Ancelotti frecciate: Calciopoli? Giusto aver fatto pulizia. Alla Juve mi odiavano


Carletto Ancelotti ha rilasciato un’intervista togliendosi qualche sassolino dalle scarpe. Il Mister del Real Madrid alla vigilia della gara contro il Manchester di Guardiola è tornato a parlare del suo passato da allenatore italiano.

A quanto pare non sono dolci i ricordi del suo trascorso in bianconero. Due anni in cui non ha vinto nulla classificandosi sempre al secondo posto.

Ma Ancelotti ha dichiarato che ” i tifosi della Juve lo odiavano per il suo passato al Milan e alla Roma“. Addirittura doveva spesso uscire scortato dalla polizia.

E chissà che non sia legato a questo rancore il suo pensiero su calciopoli: “Giusto aver fatto pulizia”. Un pensiero in teoria corretto ma il tempo è stato galantuomo dimostrando che si è trattato di una bella costruzione con intercettazioni di parte. La Juve che aveva una squadra che di certo non aveva bisogno di aiuti arbitrali è stata smantellata. ne ha beneficiato l’Inter, l’unica non punita grazie alla prescrizione delle intercettazioni svelate solo in seguito.

Ancelotti ha aggiunto che quando non farà più l’allenatore vorrà insegnare Calcio, diventare una sorte di Professore. Inoltre ha ammesso che resterà tifoso solo di Milan e Real.

La Juve non è mai entrata nel suo cuore nonostante abbia ammesso di aver imparato tanto dall’esperienza in bianconero.