Demiral ha salutato l’Atalanta: la Juve decide il suo destino


Sa tanto di addio il ringraziamento mandato da Demiral ai tifosi dell’Atalanta con tanto di ringraziamento per il supporto che gli hanno dato in questo anno in neroazzurro.

Così sembra ormai fatta per il ritorno del turco classe 98 alla Juve. L’Atalanta l’avrebbe riscattato ma la mancata qualificazione alle coppe europee cambia il budget e i piani della Dea, costretta a ridimensionare i suoi sogni.

Così sembra ormai improbabile che l’Atalanta sborsi i 26 milioni di euro di riscatto alla Juve che detiene il cartellino del difensore.

I bergamaschi avevano ottenuto il prestito con diritto di riscatto ma non potranno esercitarlo.

Demiral tornerà di proprietà della Juve e la Juve non incasserà il riscatto.

Ma cosa succederà?

Sarà Allegri a decidere se puntare su Demiral in coppia con De Ligt. Una cosa è certa, Demiral di panchina non vuole farne e se non avrà garanzie di giocarsi il posto da titolare preferirà ripartire per una nuova destinazione.

Al momento alla Juve i centrali sono De Ligt, Bonucci e Gatti. C’è anche Rugani che dovrebbe essere girato in scambio con Acerbi.

La Juve ha perso Chiellini, Bonucci comincia perdere colpi e partite per l’età e Gatti è una scommessa. Rugani ha fallito l’ennesima stagione.

Demiral in un anno all’Atalanta è cresciuto ed è diventato meno irruento riuscendo a non essere mai espulso.